Menu Chiudi

I DENOMINAZIONE, SEDE, SCOPI E DURATA

Art. 1 Denominazione e sede

E’ costituita l’Associazione fotografica di carattere culturale denominata “Shoot in progress”.

L’ubicazione della sede è presso la residenza del Presidente; l’eventuale spostamento della sede sociale non comporta la modifica dello statuto.

Art. 2 Durata

L’associazione ha durata illimitata e potrà essere sciolta con deliberazione dell’Assemblea straordinaria ai sensi dell’Art. 18 del presente statuto.

Art. 3 Scopi e finalità

L’associazione “Shoot in progress” non ha fini di lucro ed è apolitica, apartitica. Gli scopi fondamentali della Associazione culturale fotografica sono:

  • La diffusione dell’interesse per la fotografia intesa come parte integrante della cultura, dell’arte e del costume del nostro tempo attraverso corsi di fotografia, organizzazione di mostre, eventi e dimostrazioni pratiche sia a favore dei Soci che della collettività;
  • Lo scambio di esperienze, di conoscenze e di critica nel settore della fotografia tra i propri soci, con quelli di altri circoli e con chiunque manifesti interesse per la fotografia;
  • Lo svolgimento di attività didattiche della fotografia aperte a tutti, mediante l’organizzazione di corsi, seminari, workshop, mostre, serate, concorsi, ecc;
  • La presenza a manifestazioni civili, religiose, patriottiche, folcloristiche, sociali promosse dalla stessa o da enti pubblici o privati, comitati e associazioni che ne richiedano la presenza stessa;
  • L’organizzazione e la realizzazione, anche per conto di terzi: manifestazioni, mostre, rassegne e concorsi fotografici nazionali e internazionali;
  • La realizzazione di iniziative pubblicistiche nei settori della cultura, della didattica e della tecnica fotografica;
  • L’edizione e la distribuzione di riviste e bollettini usufruendo di mezzi e procedimenti tecnici idonei;
  • La Collaborazione con enti pubblici e privati, associazioni culturali e sportive, consorzi e cooperative che perseguono scopi e finalità affini;
  • La promozione e/o la gestione di ogni altra iniziativa ritenuta idonea al raggiungimento degli obiettivi sociali il tutto nella propria realtà e dovunque si renda utile e necessaria la presenza dell’Associazione. Il gruppo fotografico può aderire ad una o più associazioni nazionali o internazionali scelte volta per volta dal Consiglio Direttivo. Le attività di cui sopra sono svolte prevalentemente dall’Associazione tramite le prestazioni fornite dai propri soci. L’attività da questi esercitata non può essere retribuita in alcun modo. Agli aderenti possono essere solo rimborsate dall’Associazione eventuali spese sostenute effettivamente per l’attività prestata previa documentazione ed entro i limiti preventivamente stabiliti dal consiglio direttivo.

II PATRIMONIO SOCIALE E QUOTE

Art. 4 Patrimonio dell’Associazione

Il patrimonio di “Shoot in progress” è costituito da:

  • quote associative;
  • contributi di persone fisiche e persone giuridiche;
  • contributi dello Stato di enti ed istituzioni pubbliche e private finalizzati esclusivamente al sostegno di specifiche attività o progetti;
  • dalle fotografie partecipanti alle attività fotografiche organizzate dall’Associazione, eccezion fatta per quelle utilizzate per le mostre, salvo diversa deliberazione del C.D, le stesse formeranno l’archivio storico fotografico;
  • donazioni e lasciti testamentari;
  • rimborsi derivanti da convenzioni;
  • introiti derivanti da iniziative sociali;
  • sponsorizzazioni ed altro.

Il patrimonio dell’Associazione non può essere destinato ad altro uso che non sia quello per il quale è stato costituito. Art. 5 Quota associativa L’entità delle quote sociali viene decisa di anno in anno dal Consiglio Direttivo.
Le quote devono essere versate entro 10 giorni dalla delibera di ammissione e successivamente entro il 31 gennaio di ogni anno.

III – I SOCI

Art. 6 Composizione dell’Associazione

“Shoot in progress” è un’associazione aperta a tutti (persone fisiche, persone giuridiche, enti e associazioni) cui si accede presentando domanda.
L’ammissione è decisa a maggioranza del Consiglio Direttivo.
Socio è chiunque abbia ottenuto l’ammissione all’Associazione. Il Socio accetta quanto disposto dal presente statuto, condividendone gli impegni, le finalità ed il regolamento interno.

Art. 7 Diritti e Doveri del socio

Ogni Socio ha diritto a partecipare alle manifestazioni e in generale a tutte le iniziative associative adoperandosi per la loro buona riuscita e di valersi dell’uso di tutte le attrezzature dell’Associazione a condizione che sia in regola con il versamento delle quote e delle eventuali ulteriori contribuzioni straordinarie stabilite dall’Assemblea Ordinaria.
Il diritto di voto nell’ assemblea dei soci è riservato a tutti purchè siano in regola con il versamento della quota sociale. Ogni socio ha il dovere di:

  • Rispettare le norme e le regole stabilite nell’atto costitutivo e nel presente statuto, nonché in tutte le deliberazioni dell’Assemblea dei soci e del Consiglio Direttivo.
  • Pagare la quota associativa nella misura e nei tempi stabiliti anno per anno
  • Mantenere un comportamento che non rechi danno al nome e alla reputazione dell’Associazione.

Art. 8 Recesso, esclusione del socio

Un Socio può dimettersi in qualsiasi momento e per qualsiasi motivo, dandone comunicazione scritta agli organi direttivi dell’Associazione, ma perdendo con ciò ogni diritto maturato o in corso di maturazione. Inoltre un socio perde la qualifica a seguito del mancato pagamento della quota associativa oppure potrà essere escluso con deliberazione degli organi direttivi qualora abbia tenuto comportamenti contrastanti con le finalità ed i principi assunti dall’Associazione e/o non abbia osservato lo Statuto e/o i regolamenti e le deliberazioni dell’Associazione.

IV ORGANI SOCIALI

Art. 9 Organi dell’Associazione

Sono organi dell’Associazione:

– l’Assemblea;
– il Consiglio Direttivo; – il Presidente

I soci possono appartenere alle seguenti categorie:

1. FONDATORE: colui che riconoscendosi nei fini dell’Associazione ha sottoscritto l’atto costitutivo. Il Socio Fondatore è equiparato nei diritti e nei doveri al Socio Ordinario, eccezione fatta per eventuali variazioni dello Statuto. Hanno diritto di voto e vengono computati ai fini delle maggioranze.

2. ORDINARIO: colui che riconoscendosi nei fini dell’Associazione è disposto ad operare attivamente per il raggiungimento degli scopi istituzionali. Hanno diritto di voto e vengono computati ai fini delle maggioranze. Pagano le quote di iscrizione e/o rinnovo per intero;

3. SOSTENITORE: colui che riconoscendosi nei fini dell’Associazione intende sostenerne le iniziative. Per loro scelta ritengono di sostenere in maggior misura l’attività dell’Associazione mediante una contribuzione economica il cui limite minimo è deciso dal consiglio direttivo anno per anno. Hanno diritto di voto e vengono computati ai fini delle maggioranze. Pagano le quote di iscrizione e/o rinnovo per intero;

4. ONORARIO: colui che per speciali benemerenze nel settore della fotografia e/o dell’arte e/o della cultura, viene proclamato tale dal Consiglio Direttivo. Hanno diritto di voto e vengono computati ai fini delle maggioranze. Il Socio Onorario non è tenuto al pagamento di nessuna quota.

I soggetti che non siano persone fisiche possono associarsi solo come Sostenitori

Art. 10 Assemblea e convocazione dei soci

L’Assemblea dei Soci è il massimo organo deliberante dell’Associazione.
Si riunisce, su convocazione del Presidente, ordinariamente almeno una volta l’anno e in via straordinaria ogni qualvolta ve ne sia necessità.
L’avviso di convocazione dell’Assemblea si effettua, almeno una settimana prima della data stabilita, mediante e-mail indirizzate ai singoli soci, in regola con il pagamento delle quote sociali, mediante avviso pubblicato nel forum online nello spazio web dell’associazione.
Nella convocazione deve essere specificata: luogo, data e l’ora sia della prima che della seconda convocazione, nonché l’ordine del giorno.

Art. 11 Costituzione e delibere dell’Assemblea

L’Assemblea ordinaria è valida:

– in prima convocazione se è presente, fisicamente o per delega, la metà più uno dei soci in regola con il pagamento delle quote sociali e delibera validamente sempre con la maggioranza dei presenti;
– in seconda convocazione se il numero dei soci presenti non sia inferiore a cinque e comunque con almeno tre membri del Direttivo

Le votazioni in assemblea avvengono per alzata di mano, per appello nominale o per voto scritto a palese ed insindacabile giudizio del Presidente, fatta eccezione per le votazioni riguardanti le persone fisiche, per le quali è necessaria la segretezza del voto.
In caso di parità la votazione deve essere ripetuta entro un’ora dalla precedente. Alla terza votazione prevale il voto del Presidente.

Ciascun socio può disporre, massimo, di due deleghe; tali deleghe sono valide solo se presentate in forma scritta. Presiede l’assemblea il Presidente o in sua assenza, il Vicepresidente. Il segretario provvede alla verbalizzazione dell’assemblea.

Art. 12 Composizione del Consiglio Direttivo

Il C.D. è formato da 6 membri nominati dall’Assemblea ordinaria e sono: Presidente, Vicepresidente, Segretario, Tesoriere e i due Consiglieri.