Menu Chiudi

Stefania Calearo (mag 2019)

Con il lavoro “A Cuore Aperto” racconto la storia di una piccola onlus veronese, il Castello dei Sorrisi, impegnata dal 2009 nel dare una speranza di vita a bambini malati che non possono essere curati nei propri Paesi di origine.

Per la maggior parte si tratta di gravi cardiopatie congenite che richiedono una delicata e tempestiva correzione cardio-chirurgica.

Nel corso di un anno, vissuto attivamente da volontaria in prima linea, ho raccolto una serie di scatti che descrive il delicato percorso clinico dei bambini e delle loro mamme che li accompagnano. Attraverso la mia lente, ho catturato le loro emozioni, le loro lacrime e i loro sorrisi”.

Clicca per scoprire altre informazioni sull’autore e altre informazioni sulla serata, oppure scorri oltre la gallery.

Scheda incontro
Data: giovedì 16 maggio 2019 ore 21:00

Location: Sede associazione Shoot, via F. Garofoli 233, S. Giovanni Lupatoto VR

Costo

Per partecipare all’incontro è necessario iscriversi all’associazione SHOOT, il costo è di 15€ e comprende la partecipazione a questo incontro. La somma raccolta verrà interamente devoluta al Castello dei Sorrisi.

ISCRIVITI!o chiedi ulteriori informazioni

Progetto
Con il lavoro “A Cuore Aperto” racconto la storia di una piccola onlus veronese, il Castello dei Sorrisi, impegnata dal 2009 nel dare una speranza di vita a bambini malati che non possono essere curati nei propri Paesi di origine.
Per la maggior parte si tratta di gravi cardiopatie congenite che richiedono una delicata e tempestiva correzione cardio-chirurgica.
Nel corso di un anno, vissuto attivamente da volontaria in prima linea, ho raccolto una serie di scatti che descrive il delicato percorso clinico dei bambini e delle loro mamme che li accompagnano. Attraverso la mia lente, ho catturato le loro emozioni, le loro lacrime e i loro sorrisi.

Il Castello dei Sorrisi nasce a Verona nel 2008 grazie ad un gruppo di amici che condividono da diversi anni l’esperienza di accoglienza dei “bimbi di Chernobyl”.
Nell’agosto del 2009, a meno di un anno dalla costituzione della onlus, dal contingente italiano in missione di pace in Kosovo giunge la richiesta di soccorrere i primi bambini cardiopatici, nati dopo la guerra, in un Paese senza più presidi e competenze mediche adeguate. Nasce così il Progetto K2, destinato all’organizzazione di viaggi umanitari, che nel corso degli anni vedrà estendere il proprio raggio d’azione a tutta l’Europa Orientale e all’Africa Centrale.
Nell’autunno 2017 prende forma la collaborazione con il Centro Cardio-Pediatrico di Scutari in Albania, grazie alla quale si riesce ad accogliere e curare anche un significativo numero di bambini cardiopatici albanesi, altrimenti senza speranza.

Il Castello dei Sorrisi si occupa della realizzazione di questi viaggi umanitari, curando tutta la parte burocratica e amministrativa, seguendo il percorso clinico dei bambini e organizzando la convalescenza extra-ospedaliera fino al momento del rimpatrio. Ogni bambino viene poi seguito nel tempo, anche dopo il ritorno a casa, assicurandogli – ove necessario – i controlli clinici e i farmaci di cui necessita.
La maggior parte degli interventi umanitari è realizzata nell’ambito del Programma di Assistenza Sanitaria a fini umanitari della Regione Veneto; in altri casi, è la stessa onlus a farsi carico del costo dell’intervento, grazie alle donazioni ricevute e al sostegno di associazioni partner.

Autore
Sono nata a Vicenza, ma da alcuni anni vivo a Verona.
Dal 2018 faccio parte dell’Associazione Fotografica SHOOT.
La mia passione per la fotografia nasce fin da quando ero ragazzina, grazie ai viaggi con mio padre in giro per l’Europa e ad un regalo illuminante, la mia prima macchina fotografica analogica.
La fotografia è così diventata il mio strumento per incontrare persone e raccontare le loro storie.
Sempre accompagnata dalla mia camera, mi considero un’autodidatta che ha la sua scuola nelle strade del mondo. Negli ultimi anni i miei scatti si sono concentrati su viaggi ed eventi tra l’Italia, i Balcani e il Medio Oriente.
Seguici e condividi il post!
error0