Menu Chiudi

LIU BOLIN – VISIBLE INVISIBLE

Fino al 15 settembre in mostra le foto di Liu Bolin al Mudec di Milano. L’artista cinese è molto conosciuto al grande pubblico perché, nelle sue foto, grazie a un meticoloso body painting, il suo corpo risulta pienamente integrato con lo sfondo.

Le performance di Liu Bolin abbracciano pienamente le filosofie orientali, ma hanno conquistato il mondo intero, soprattutto quello occidentale. Egli vuole significare che diventare oggetto tra gli oggetti, serve a dimostrare che tutti i luoghi, tutti gli oggetti, anche i più piccoli, hanno un’anima che li caratterizza, in cui mimetizzarsi, svanire, identificarsi nel tutto.

Sono circa 50 le opere dell’artista in mostra, tra cui anche le fotografie più celebri, come il ciclo Migrants dove Liu Bolin ha coinvolto altri performers, ovvero dei rifugiati ospiti di alcuni centri d’accoglienza in Sicilia. Esposti anche alcuni inediti. Tra questi un’opera della Pietà Rondanini, scattato al Castello Sforzesco di Milano, e la fotografia della Sala di Caravaggio – mai esposta prima – realizzata nel 2019 alla Galleria Borghese di Roma.
www.mudec.it/ita/liu-bolin-mostra-mudec-milano/
www.themammothreflex.com/grandi-fotografi/2019/06/18/liu-bolin-mudec-milano/

Seguici e condividi il post!
error0